Giuria

Giuria2018-09-06T11:30:34+00:00

Gabriele Ametrano

Gabriele Ametrano è nato a Roma quaranta anni fa. Giornalista e conduttore radiofonico, è oggi direttore della rivista Lungarno, collabora con le pagine culturali del Corriere Fiorentino (dorso locale del Corriere della Sera) e da molti anni conduce su Rete Toscana Classica e Novaradio Città Futura trasmissioni letterarie.
Ha pubblicato due sillogi di poesie e alcuni racconti raccolti in antologie. Ha curato due antologie di autori fiorentini: “Sotto la lente” (Giulio Perrone Editore) e “Il fiume in un racconto” (Edizioni Clichy).
Ideatore e curatore del progetto La città dei lettori e presidente dell’Associazione Culturale Wimbledon, nel 2018 è stato direttore della prima edizione del festival letterario “La città dei lettori” organizzato a Villa Bardini a Firenze.

Elisangelica Ceccarelli

Giornalista professionista, Elisangelica Ceccarelli si occupa di cinema in televisione e carta stampata dai tempi dell’Università (Laurea in Filologia Dantesca conseguita alla Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Firenze). Conduce da più di venti anni la trasmissione di approfondimento cinematografico “Grande Cinema” (attualità, informazione e critica cinematografica), sull’emittente televisiva TVR Teleitalia 7GOLD (di cui è anche Presidente). Da due anni partecipa, come critico,  alla trasmissione “Cinematografo”, condotta da Gigi Marzullo su RAIUNO. Ha realizzato più di 2000 interviste ad attori e registi in campo nazionale ed internazionale. Ha al suo attivo alcune pubblicazioni: “Grande Cinema” (Sassoscritto Editore), “Elisangelica in corto” ( Sassoscritto Editore”), “TVR Teleitalia: dalla nascita al matrimonio” (Romano Editore), ha collaborato con lo psichiatra Ferdinando Galassi, per la parte cinematografia al volume ” Pillole di carta e celluloide. Libri e film per curare la propria mente”  Franco Angeli Editore.
Da anni segue i Festival Cinematografici più importanti come Il Festival di Cannes e Venezia. Ha inoltre realizzato speciali cinematografici in luoghi come Mosca, San Francisco, Amsterdam, Londra, Parigi etc.
I suoi 3 film del cuore sono: “Mulholland Drive” di David Lynch, “Inseparabili” di Cronenberg , “2001 Odissea nello spazio” di Kubrick.

Andrea Macaluso

Dopo la laurea in letteratura latina medievale presso l’Università di Firenze, si diploma come attore presso la Scuola di teatro di Bologna Alessandra Galante Garrone. Nel 2004 è finalista al Premio Internazionale Salvo Randone di Siracusa e vince il Festival delle Arti di Bologna. Lavora come attore e performer nella prosa, nell’opera e nel musical con Josè Sanchiz Sinisterra, Socìetas Raffaello Sanzio, Gino Landi, Claudio Longhi, Giuliana Musso, Massimo Verdastro, Gabriele Lavia. I suoi recital vengono ospitati in contesti prestigiosi, dalla Valle dei Templi di Agrigento al Salone dei Cinquecento a Firenze. Da anni si dedica anche alla regia e alla drammaturgia, come ne “Le fiabe di Andersen” o “Il deserto dei Tartari” prodotti dal Teatro della Toscana o in “Pinocchi”, ancora in tournèe. Nel 2016 fonda a Firenze “Il Lavoratorio”, spazio culturale dedicato alle arti performative.

Pia Ranzato

Pia Ranzato nasce a Cittadella (Padova). Si laurea in filosofia nel 1969. Dal 1971 al 1974 lavora come assistente universitaria presso la cattedra di Storia del Cinema e delle Comunicazioni di Massa dell’Università di Firenze. Dal 1982 si dedica a tempo pieno alla fotografia.
Ha allestito mostre personali in varie città italiane e straniere (Genova, Firenze, Siena, La Habana, Barcellona, San Francisco, Amsterdam, Copenhagen, Rio de Janeiro, Parigi…).
Collabora con numerose riviste e case editrici italiane e straniere. Ha prodotto audiovisivi didattici per le scuole, ha realizzato servizi di documentazione fotografica di festival e meetings e curato la redazione fotografica di numerose pubblicazioni.
Ha curato il libro di Khalida Messaoudi Con gli occhi della parola, la lotta delle donne algerine (1989).
Ha pubblicato i libri fotografici Nostalgia di Futuro (1998), Afghanistan conteso (2002), Un coraggioso faticare avanti, donne per i diritti (2006), La fame di esistere (2017).
Ha realizzato i video Donne d’Algeri, la voglia di vivere, il coraggio di esistere (1998), Il sogno del ritorno (2003), Noi delle rose (2004), Le tradizioni antiche non sono verità assolute (2005)

Enrico Salvatori

Enrico Salvatori (1976, Roma) è collaboratore Rai dal 1999, esperto di archivi audiovisivi e di storia radiotelevisiva, e consulente di festival internazionali.
Dal 2009 è nella redazione del canale digitale Rai Storia.
Tra gli ultimi lavori, la serie “1968 – niente come prima”, e la cura editoriale della serie “Gli occhi cambiano”, di Walter Veltroni.