Gli studenti IED Firenze firmano l’immagine del Florence Queer Festival Dal 13 al 18 ottobre al Cinema La Compagnia

Gli studenti IED Firenze firmano l’immagine del Florence Queer Festival
Dal 13 al 18 ottobre al Cinema La Compagnia

“Supera le distanze” è il pay off della prossima edizione della rassegna organizzata dall’associazione IREOS di Firenze, che quest’anno ha affidato ai giovani talenti la realizzazione della creatività, attraverso una chiamata alle arti. A vincere il contest gli “alieni familiari” di Emma Barducci

Firenze, 2 luglio 2020 – Un alieno giocoso, libero di essere se stesso e orgoglioso della propria natura: è il protagonista dell’immagine coordinata del Florence Queer Festival 2020, che torna al Cinema La Compagnia dal 13 al 18 ottobre, con una campagna grafica firmata per la prima volta dagli studenti di IED – Istituto Europeo di Design di Firenze, attorno al payoff “Supera le distanze”.

A coronamento di una collaborazione duratura che ha permesso a IED Firenze nel corso degli anni di ospitare mostre e workshop in sinergia con la più importante rassegna toscana dedicata alla cultura QUEER, l’associazione IREOS di Firenze ha quest’anno deciso di affidare direttamente ai giovani talenti IED la realizzazione dell’immagine 2020. Alla chiamata alle arti hanno risposto numerosi studenti, alcuni dei quali iscritti all’ultimo anno e in procinto di discutere la tesi. “L’entusiasmo dei ragazzi per questo progetto ha decisamente abbattuto le fredde modalità con cui siamo costretti a lavorare in questo strano periodo. Negli elaborati sono emersi linguaggi e sensibilità diverse, che si sono tradotti in diversi modi di raccontare la realtà del festival. È stato un piacere seguirli”, ha dichiarato l’illustratoreAlberto Casagrande, coordinatore del progetto e già protagonista lo scorso anno di un workshop con Allan Deas, autore della creatività del Florence Queer Festival 2019.

A convincere la direzione artistica è stato il progetto realizzato da Emma Barducci, studentessa del corso triennale in Comunicazione Pubblicitaria. “L’alieno, il diverso per eccellenza, non è più la rappresentazione dell’ignoto, del pericolo, della catastrofe come nel cinema degli anni ‘50. Nei mondi immaginati dalla fantascienza contemporanea avvengono i più incredibili e impensabili incontri tra alieni, perché tutti sono (siamo) alieni”, dichiara la co-direttrice Roberta Vannucci.

“Il Florence Queer Festival è stato da sempre un evento di unione e vicinanza tra le persone e nemmeno quest’anno fallirà il suo compito. Per questo – aggiunge l’autrice delle immagini Emma Barducci – ho voluto rappresentare tante realtà diverse che si uniscono virtualmente grazie al festival, attraverso vari dispositivi tecnologici (che mai come ora ci sono stati utili). Ho scelto come soggetto principale l’alieno per simboleggiare la diversità senza etichette e stereotipi di nessun tipo, oltre ad essere il simbolo genderqueer per eccellenza. Ogni personaggio è libero di essere se stesso a modo suo e soprattutto fiero di ciò che è. Il payoff esprime tutto il concetto che sta alla base del manifesto: SUPERA LE DISTANZE, fisiche ma soprattutto mentali che spesso dividono le persone più della lontananza vera e propria”.

Le immagini prodotte dagli altri studenti che hanno partecipato alla call, Sara Di Giovanni, Noemi Galassini, Eva Lazzeri, Martina Oliva, Irene Spalletti, Carolina Ronchi, Lisa Vitaloni, Alice Faedi, Claudio Volpi, Mario De Libero, saranno esposti nella sede di IED Firenze (via Bufalini 6r) durante la prossima edizione del Florence Queer Festival, dando vita a una mostra a ingresso libero.

IED – Istituto Europeo di Design – nasce nel 1966 dall’intuizione di Francesco Morelli. IED è oggi un’eccellenza internazionale di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione e della ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive, della Comunicazione e del Restauro. Si posiziona come scuola internazionale di Alta Formazione orientata alle professioni della creatività, con particolare attenzione al design nelle sue diverse e più aggiornate declinazioni. L’offerta formativa IED è basata su crediti formativi (CF) strutturati in conformità ai parametri adottati dalle più avanzate istituzioni europee del settore. Il percorso di formazione ideale mira a condurre lo studente verso una preparazione a tutto tondo nella disciplina del Design prescelta, abbinando un programma Undergraduate a uno Postgraduate. IED conta su uno staff di più di 400 professionisti che collaborano con gli oltre 1.900 docenti, attivi nei rispettivi settori di riferimento, per assicurare il perfetto funzionamento delle 11 sedi: Milano, Torino, Roma, Firenze, Venezia, Cagliari, Como, Madrid, Barcellona, San Paolo, Rio de Janeiro.

2020-07-08T10:03:37+00:00